progettazione internirecupero ediliziospazio pubblico

Take Away MV – Colore Colore Colore

Parola chiave: COLORE! 

L'uso del colore è l'elemento che caratterizza questo progetto per la realizzazione di un piccolo Take Away di cucina Messicana, .

In breve questo progetto riguarda la trasformazione di un piccolo locale commerciale nel centro di Roma in un Take Away Messicano. 

Il nuovo locale è costituito da una sala somministrazione con pochi tavolini ma di contro una cucina completamente attrezzata per la preparazione di Street food e/o tacos ispirati alla cucina del Messico centrale e costiero.

La committenza è una coppia entusiasta che vuole portarci un po' del loro Messico facendoci scoprire la cultura, i colori e naturalmente i sapori di un luogo cui sono fortemente legati, non abbiamo fatto altro che condividere le loro idee e tradurle nel progetto.

Origini Medievali 

Il locale è stato realizzato in un edificio di origine Medievale, più precisamente nella bottega al piano terra. La planimetria è caratterizzata dal susseguirsi di ambienti collegati da piccoli corridoi. Attraversando l'intera sezione del fabbricato, dalla strada alla piccola corte interna all'isolato, si percorrono i vani in cui sono state organizzate tutte le funzioni necessarie a svolgere l'attività di preparazione dei cibi: cucina, laboratorio, magazzino e locali di servizio.

disegno di progetto e uso del colore nel progetto

Nel vano fronte strada è stato ricavato un piccolo spazio vendita.

Nel tempo gli elementi caratterizzanti la piccola vecchia bottega originaria erano stati nascosti.

Infatti il solaio in legno ed il grande arco inserito nella muratura di spina erano spariti dietro vecchi controsoffitti, impianti e strutture realizzate dai precedenti conduttori.

Di conseguenza la prima scelta progettuale è stata quella di riportare alla luce gli elementi strutturali che definiscono il carattere storico del locale.

Ritorno alla Bottega 

La scelta progettuale è stata quella di valorizzare gli elementi originari caratterizzanti la "bottega" per tornare al carattere originario del luogo.

Di conseguenza il soffitto in legno e l'arco sono stati trattati e lasciati a vista.

Inoltre, poiché in una bottega il lavoro dell'artigiano era ben visibile, in questo caso decidemmo che l'ospite potesse assistere alla preparazione dei cibi, lasciando la cucina a vista.

Così per dividere la cucina si è deciso di utilizzare un divisorio per lo più vetrato, il lavoro del cuoco appartiene ed è parte del locale.

Il colore 

Il Messico è uno dei paesi più colorati. Le case, i vestiti  e la cucina sono ricchi di colore.

L'uso del colore ci è sembrato la migliore soluzione per di arricchire uno spazio di modeste dimensioni. Si è deciso di colorare in rosa messicano le due pareti dell'ingresso e della cucina, lasciando in bianco le due pareti laterali per far risaltare il colore del legno e mettere in risalto i decori e quadri.

Infine la vetrata e l'arco colorato dei colori usati per la pavimentazione, costituiscono una quinta scenica, cui la cucina in bianco con elementi tecnici in acciaio fa da sfondo.

progetto realizzato
 dall'architetto Paolo Pambianchi
 in collaborazione
 con l'architetto Stefano Sanna