edilizia residenzialeprogettazione interni

Casa IR – Pochi colori ma buoni

Ristrutturazione di una abitazione di circa 90 mq, l'uso dei colori svolge un ruolo determinante.

Il progetto è risultato di un lungo processo che ha visto la piena e attiva partecipazione di una bellissima coppia, che ha saputo indagare ed individuare lo stile che più sentivano appartenere loro.

Per saperne di più sulla storia del progetto visita Casa IR - Progetto preliminare.

I lavori hanno interessato l'intero appartamento.

Dal punto di vista planimetrico si è proceduto suddividendo lo spazio in due macro aree:

  1. la zona giorno,  costituita da ingresso, soggiorno e cucina.
  2. la zona notte/servizi suddivisa a sua volta in due aree funzionali: quella dei servizi con i due bagni e la lavanderia inclusa nella cabina armadio, e quella delle camere.

Anche il sistema distributivo segue uno schema semplice ma originale, vi sono due corridoi principali paralleli uniti da percorsi trasversali seguendo una maglia ortogonale.

La funzione degli elementi distributivi varia in base alla giacitura:

  1. i due corridoi posti lungo l'asse est-ovest consentono il collegamento tra la zona giorno e la zona notte e, cosa non da poco, nell'ora del tramonto consentono alla luce del sole di attraversare la casa per intero, dalle camere fino al soggiorno.
  2. i corridoi secondari coincidono con i percorsi fruitivi dei vani che attraversano, così il primo passaggio consente di percorrere il soggiorno, il secondo consente di attraversare ed usare la cucina, il terzo consente di collegare le due camere e di fruire della cabina armadio.

Di fatto uno schema planimetrico apparentemente rigido si dimostra funzionale e flessibile.

Il risultato è una casa adatta alla vita di coppia di tutti i giorni; ma anche pronta ad accogliere eventuali ospiti, lasciando ad ognuno massima indipendenza e autonomia.

La zona giorno 

casa IR – Immagine di progetto - prove colore
casa IR – Immagine di progetto - prove colore

La zona giorno è composta da ingresso, soggiorno e cucina.

Questa è stata concepita come un spazio unitario, parzialmente suddiviso dagli arredi in muratura e cartongesso, concepiti in modo di mantenere una forte permeabilità visiva tra tre ambiti.

Il volume diagonale ospita al suo interno dispensa, scaffali e mensole, e attraversando l'intero vano conferisce agli ambienti profondità e dinamismo.

A fare da perno e contrappeso alla parete diagonale è stato posto il volume del guardaroba posizionato in modo da schermare l'ingresso e concludere la quinta del soggiorno.

L'uso dei colori è limitato ai vani dell'ingresso e del corridoio

Pochi colori; ma buoni!

Nella scelta dei colori un plauso va al "coraggio" della committenza: per la casa solo colori primari! Questo è "Lo Stile".

Le geometrie dei volumi, le loro intersezioni, gli scorci visivi e gli sfondi vengono esaltati da pochi tocchi di colore intenso e saturo.

(ti piace l'uso del colore in casa? visita Casa DL – Accorpamento in pochi interventi e Casa MG – Lo Studio di G)

Piccola e finale concessione al gioco di colori nel bagno, che pur essendo caratterizzato da rivestimenti molto materici, si spoglia della sua sobrietà con l'uso di LED policromi.

LED policromi
E per la cromoterapia nel bagno speriamo che Mondrian ci perdoni!

Per saperne di più sulla storia del progetto visita Casa IR - Progetto preliminare.

 

progetto realizzato 
dall'architetto Paolo Pambianchi