edilizia residenzialeprogettazione interni

Casa AV – Ampliamento e sviluppo verticale

Ampliamento e completa ristrutturazione interna di un villino su tre livelli  di circa 120 mq. 

Prima dei lavori l'appartamento era costituito da un piano terra con soggiorno e angolo cottura, un piano primo con due camere e bagno, un piano secondo con camera, lavanderia e bagno.

Il progetto ha riguardato la completa ristrutturazione del soggiorno insieme a piccoli interventi nel resto della casa.

L'occasione è quella dell'arrivo del secondo figlio. Così la giovane famiglia ha sentito la necessità di adeguare la propria abitazione alle nuove esigenze. 

Il rapporto tra la zona giorno e la zona notte era decisamente sproporzionato, oltretutto il soggiorno risultava sottodimensionato e non rispondente alle esigenze della famiglia.

Il progetto quindi ha previsto l'ampliamento del soggiorno "occupando" il portico frapposto tra la casa ed il giardino.

Dal punto di vista della distribuzione interna l'immobile è rimasto invariato pertanto gli sforzi progettuali sono stati mirati al restyling interno avendo cura di rendere organico e integrato il nuovo ampliamento all'abitazione preesistente.

La zona giorno 

L'allargamento di circa 2 metri di tutto il fronte verso il giardino ha consentito di ottenere nella zona living tutt'altra vivibilità.

Inoltre si è  potuto ingrandire l'angolo cottura così da permetterci di aggiungere un comodo tavolo da pranzo.

Lo spazio restante, illuminato da una nuova grande finestra, è stato destinato al soggiorno.

Tuttavia l'inserimento di tante funzioni in un unico ambiente rischia di risultare caotico. Così nasce la necessità di rimarcare e distinguere gli spazi tra loro definendo chiaramente gli ambiti funzionali.

In questa occasione questa partizione è resa leggibile dal disegno dei controsoffitti.

La scala come vuoto verticale 

Trattandosi di una abitazione su più livelli con spazi contenuti la scala per accedere ai piani superiori si trovava in soggiorno. Pertanto si è cercato di dare un disegno che nobilitasse questo elemento così da renderlo qualificante la zona giorno tutta.

La scala in sé non è stata modificata, di fatto è stato ripensato l'ambiente che la accoglie.

Concettualmente abbiamo voluto ridisegnare il percorso che questa definisce: ci siamo soffermati sui vuoti che si attraversano in alcuni casi enfatizzando la verticalità dello spazio, in altri casi comprimendolo.

Di conseguenza la scelta è stata quella di movimentare il percorso articolandone i vuoti con nuovi volumi, inserendo elementi ricorrenti come pannelli vetrati o elementi puntuali discontinui come la libreria parapetto o la porta scorrevole della mansarda.

Il risultato finale ci ha consentito scandire e ritmare l'intero percorso verticale così da renderlo sempre diverso e mutevole.

Di fatto la scala o meglio il complesso di elementi che compongono la distribuzione verticale diviene certamente ciò che più caratterizza questo progetto.

L'utilizzo del vetro con il suo telaio diviene un elemento ricorrente inserito in vari punti strategici individuati lungo il percorso distributivo verso i piani superiori.

La scala come contenitore di funzioni 

Non solo design ma anche funzionalità, tutti gli elementi sopra descritti tuttavia non mancano di rispondere al bisogno di rendere l'abitazione più confortevole.

Infatti la volontà sopra descritta di articolazione dei volumi, ci ha anche consentito di inserire elemento che pur essendo decorativi sono anche funzionali.

Lungo il percorso sono posizionati mobili in muratura come la libreria-parapetto o il soppalco.

Il legno usato in soggiorno per le ante della parete attrezzata, torna al piano primo con un'elegante anta scorrevole che chiudere la stanza in mansarda.

Infine, la vera e propria cifra del progetto, sono le schermature realizzate con vetro satinato montate su telaio in metallo color antracite che oltre a funzionare da parapetti consentono uno strategico passaggio della luce.

Riferimenti normativi

L'intervento è stato effettuato in applicazione della L. R. Lazio n. 21 del 21 agosto 2009, "PIANO CASA".

 

progetto realizzato 
dall'architetto Paolo Pambianchi 
in collaborazione 
con l'architetto Stefano Sanna